gototopgototop
 screen         carattere         colore           contrasto           

Effettua il login per acquistare

RICERCA PER CATEGORIA

EDITORI



Cerca periodico

Autore - titolo


VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.

Ai sensi della normativa internazionale sui cookies vi informiamo che questo sito o gli strumenti di terze parti da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di condizioni di fornitura e privacy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera si acconsente all'uso dei cookies. Ezpress non memorizza i dati di navigazione nè usa cookies a fini promozionali o commerciali

LIBRERIA arrow ARCHITETTURA arrow Critica arrow Habitat 5.0 ePub
Anatomia di un assedio ePubUna Chiesa senza vescovi? ePub

Habitat 5.0 ePub
Clicca per visualizzare
la copertina e il sommario


Habitat 5.0

Versione Digitale ePub

Skira
ezPrice: €10,99



Modificato da: Mosè Ricci

Autore del testo: Mosè Ricci

Autore del testo: Andrea Branzi

Autore del testo: Nicola Pugno

Autore del testo: Carlo Ratti

Autore: AA. VV.

Editore: Skira


L’architettura può ancora proporre innovazione nell’era della tecnologia 5.0? Quali abiti o scarpe disegnati e realizzati negli anni Ottanta e ancora prima possono essere oggi indossati senza apparire vecchi o fuori dal tempo? Quanti mobili, case, o quartieri urbani di quello stesso periodo sono ancora oggi attuali? Quasi tutti, potremmo dire. In questi anni le forme degli spazi abitabili non sono molto cambiate. Ancor meno è cambiato il loro disegno e la maniera di progettarle. Da più di cinquant’anni, la moda, la musica e l’architettura sembrano esprimere sempre le stesse aspirazioni, le stesse attese. È possibile che siano rimaste così indifferenti ai grandi mutamenti tecnologici e sociali dell’ultimo mezzo secolo? Mentre tutto cambia vorticosamente nella rete e nei dispositivi per le connessioni informatiche, nel mondo materiale non è così. Si vive come in un eterno presente dove le forme sensibili e le loro rappresentazioni nello spazio solido non realizzano più un’idea di futuro. Sembrano sempre le stesse. Immutabili e vieppiù svuotate di senso nel turbine della rivoluzione delle tecnologie digitali. Come cambiano/cambieranno le forme dell’abitare nell’era della tecnologia 5.0? Questa fase richiede nuovi paradigmi, come nuovi punti di vista sul futuro e una nuova idea di progetto dello spazio fisico. Si tratta di una vera e propria sfida che nel valorizzare l’esistente utilizza dispositivi concettuali capaci di operare al contempo sullo slittamento del senso e sui nuovi cicli di vita degli spazi abitabili. Una sfida che considera il contesto come progetto, il paesaggio come un’infrastruttura ecologica e il futuro della città un progetto collettivo e non autoriale. Questo libro racconta la fine della modernità e gli effetti della rivoluzione digitale sugli spazi fisici dell’architettura e della città al tempo del lungo presente.







ENTRA E GUARDA LE NOSTRE VETRINE



SCOPRI LE FUNZIONALITA' DI EZPRESS


RICARICA

PREVIEW

RISPOSTE

REGALA

FUNZIONALITA' RISERVATE AGLI UTENTI REGISTRATI


EZCLOUD

SCRIVICI

ACCOUNT

EZCHECKOUT