Background Image
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  3 / 10 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 3 / 10 Next Page
Page Background

Editoriale

Ufo International Magazine

Mensile Luglio 2021 - Anno X - n. 99

Editore

Zona Franca Editrice s.r.l.

Via Silvio Pellico, 2

00195 Roma

Tel. 06.42.90.38.54

Testata registrata

al Tribunale di Roma

N°164/2014

Direttore Editoriale

Giulio Fascetti

Direttore di testata

Roberto Pinotti

Supervisione e redazione

Marco Cavallaro

Stampato da:

Tuccillo Arti Grafiche

S.S. Sannitica 87 Km 11

80024 Cardito (Napoli) 081.8601021

Distribuzione:

Pieroni Distribuzione srl

Via Carlo Cazzaniga, 19

20132 Milano

Tel. 02.25823176

Servizio abbonati e arretrati

Dal Lunedì al Venerdì

dalle 09:30 alle 13:30

Tel:. 06.42.90.38.54

abbonamenti.zonafranca@gmail.com

Tutti i diritti sono riservati.

La riproduzione,totale o parziale,

in ogni genere e linguaggio

è espressamente vietata.

Tutti i marchi citati nella rivista sono

di proprietà dei rispettivi aventi diritto

COME PRIMA, COME SEMPRE

C

om’è noto, in seguito ad un rapporto con l’Editore ormai irrimediabilmente

logoratosi, UFO INTERNATIONAL MAGAZINE e ARCHEMISTERI MAGAZINE, le

riviste da me dirette, hanno visto per mia doverosa scelta e decisione

unilaterale la mia necessaria fuoriuscita e la prosecuzione della mia attività

giornalistica con due nuove rassegne mensili analoghe (sempre da me

dirette) con altra Casa Editrice a partire dall’ottobre 2019. Ovviamente chi si

è trovato “orfano” di chi come me gli faceva comodo ha cercato vanamente di surrogarmi,

continuando le pubblicazioni senza di me ed il Centro Ufologico Nazionale (CUN) e in

spregio ad ogni accordo con Dario Gulli, proprietario delle due testate. La pandemia, con

le tante edicole che hanno chiuso i battenti e un pubblico profondamente spaventato,

impoverito e sempre meno incline a spendere, ha poi visto una comprensibile e netta

flessione generale nelle vendite di qualsiasi pubblicazione periodica. Consapevoli di tale

situazione di mercato ed essendo noi non una impresa commerciale tesa al profitto bensì

un ambito di studio, ricerca e divulgazione, con il CUN che ho fondato nel 1967 e

presiedo abbiamo così scelto, nel mese di Maggio 2020, di uscire infine dalla

distribuzione di testi nelle edicole, mantenendola al nostro interno e rivolgendo

piuttosto la nostra attenzione al mercato librario, ai media e alla Rete. Tant’è che

l’edizione 2020 del Simposio Mondiale sugli UFO di San Marino si è svolto con successo

ma online. In edicola, con mensili improponibilmente prezzati a 11 Euro e 90 che

boccheggiano, UFO INTERNATIONAL MAGAZINE e ARCHEMISTERI MAGAZINE non più

gestite da noi sono state così tenute in vita a mala pena e come si poteva da chi ha

cercato di servirsene ancora.

Però si da il caso che la mia positiva immagine personale valga tuttora non poco ed anzi

adesso sia addirittura notevolmente cresciuta pur nel critico clima pandemico, per cui

l’amico Gulli, per rivalorizzare i due suoi brand che tanto ho contribuito a far crescere, mi

ha infine chiesto di riappropriarmi del ruolo e degli strumenti per cui il pubblico mi ha fi-

nora apprezzato, nel preciso interesse di quest’ultimo. E così eccomi ancora e come sem-

pre sul ponte di comando di UFO INTERNATIONAL MAGAZINE e ARCHEOMISTERI

MAGAZINE, con buona pace di ignoranti, scettici, invidiosi e debunkers prezzolati di pro-

fessione che abbiamo sempre contrastato nell’interesse di una corretta e seria informa-

zione. Lo scenario è però cambiato: infatti chi scrive si muove ormai a livello

internazionale e globale, molto di più e molto meglio di prima. Con alle spalle oltre 50 ti-

toli in sette lingue a livello saggistico, la mia popolarità di esperto e divulgatore nel frat-

tempo si è estesa e consolidata dall’Italia alla Spagna, dalla Cina alla Russia e dalla

Francia agli USA e al Regno Unito, dove in questi due anni ho realizzato tre importanti vo-

lumi da me direttamente scritti in lingua inglese e documentanti il meglio di quanto è av-

venuto in Italia negli ultimi 120 anni, scritti a futura memoria per il pubblico estero al

fine di valorizzare il lavoro dell’ufologia italiana, sempre e comunque incarnata dal CUN e

da quanti con esso hanno cooperato. Ho collaborato con emittenti televisive nazionali di

vari Paesi, con scienziati stranieri di fama, ad iniziative in sede divulgativa e politica di

grande respiro internazionale e ad eventi online e in presenza in Italia e all’estero. Dopo

essere stato direttamente coinvolto nella iniziativa cinese per portare la questione degli

UFO all’ONU, abortita a causa prima della guerra commerciale USA-Cina e poi del COVID

19, ho infine contribuito a gettare le basi – e me ne è stata affidata la presidenza - del-

l’ICER (International Coalition for Extraterrestrial Research), sodalizio mondiale di grande

respiro costituito da ricercatori, esperti, tecnici e scienziati tesi ad affrontare il tema degli

UFO dalle varie sedi istituzionali fino alle Nazioni Unite. Comprensibilmente, il nostro at-

tuale operato non può avere nulla a che spartire con personaggi superficiali, impreparati,

velleitari e improvvisati che si atteggiano agli esperti che non sono; con i sensazionalisti

inaffidabili che squalificano tutto quello che passa per le loro mani; con chi mercifica i

temi da noi trattati e nobilitati per sbarcare il lunario; e con i faziosi scientisti scettici,

CICAP in primis, che riteniamo del tutto delegittimati per il loro approccio aprioristica-

mente riduttivo e partigiano. Costoro restano tutti gli irriducibili e dichiarati nemici nostri

e del pubblico italiano. Quest’anno, a parte la 30ma edizione del Simposio Mondiale sugli

UFO come sempre da me coordinata e fissata per l’11 e 12 settembre 2021 a San Marino

con ospiti d’onore eccezionali, i miei interventi televisivi e in Rete sono sotto gli occhi di

tutti, mentre in libreria escono ben quattro importanti saggi divulgativi a mia firma: due

nuovi e due in riedizione aggiornata ed ampliata. A differenza della stampa periodica, il

libro non è in crisi. Andiamo dunque ancora avanti.

Ad maiora semper!

di Roberto Pinotti